Nessuna barriera: a Fossacesia la “Spiaggia per tutti” è la nuova area demaniale accessibile

pubblicato in: IN RILIEVO, NOTIZIE | 0

È stata inaugurata ieri a Fossacesia la “Spiaggia per tutti”, una nuova area demaniale totalmente fruibile anche per tutte le persone che hanno disabilità o difficoltà motorie. Raggiungere la spiaggia diventa così un grande passo per abbattere qualsiasi barriera architettonica e non solo, un progetto che più in generale parla di inclusione a partire dall’accessibilità, tema spesso affrontato, ma senza dubbio ancora con molte criticità. Il progetto è stato portato avanti dall’Amministrazione Comunale di Fossacesia e parte di uno più ampio che ha come obiettivo quello di individuare tutte le strutture che hanno criteri di accessibilità in modo da poter offrire servizi e dotare ciascuna con una sorta di “bollino all’accessibilità”. Sul lungomare di Fossacesia la “spiaggia per tutti” sorge … Continued

Mare Accessibile, riaperte al pubblico le due spiagge di Montesilvano

pubblicato in: IN RILIEVO, NOTIZIE | 0

«Il progetto “Mare Accessibile” è un fiore all’occhiello del Comune di Montesilvano, che in questa stagione verrà ulteriormente potenziato con altri servizi che entreranno in piena operatività nelle prossime settimane». E’ quanto dichiara il sindaco Francesco Maragno che annuncia la riapertura delle due spiagge attrezzate per essere fruibili dai diversamente abili. Le due spiagge si trovano all’altezza di Via Dante, (tra gli stabilimenti Rosa dei Venti e Bagni Giulietta) e di Via Bocca di Valle ( al lato della casetta della Croce Rossa). Entrambe le spiagge sono dotate di passerelle che dal lungomare portano sulla battigia. Sulle piazzole di stazionamento vi sono quattro palme tropicali ciascuna per l’ombreggiatura, quattro tavolini e servizi igienici idonei, che nel caso della spiaggia all’altezza … Continued

Chieti, «La mia città vietata a noi portatori di handicap» – 22/06/2017

pubblicato in: NOTIZIE | 0

CHIETI. Viaggio nella Chieti delle barriere architettoniche. Osserviamo la città attraverso gli occhi di una persona come me, fisicamente invalida. Cominciamo a inoltrarci insieme per Chieti alta, da adesso in poi il mio passo in bilico perfino sui miei stessi piedi diventa anche il vostro e la mia andatura un po’ dondolante è anche la vostra. L’ausilio dei bastoni è necessario perché senza non potreste camminare, e pur se utilizzaste i bastoni i problemi persistono: il piede del vostro bastone potrebbe sconfinare in un dislivello dato dalla irregolarità della pavimentazione e voi perdereste l’equilibrio – l’equilibrio non è mai stato di per sé uno dei vostri punti forti, figuriamoci migliorarlo con una pavimentazione irregolare…- cadreste a terra e in quei … Continued

Falsi ciechi? No, sono malati rari. E il Tribunale archivia l’indagine per truffa – 22/06/2017

pubblicato in: NOTIZIE | 0

Archiviato il procedimento penale avviato nei confronti di una famiglia intera, accusata di truffa aggravata ai danni dello Stato, in seguito a un’indagine del 2012. Non si trattava di un caso di “falsi ciechi”: tutti i familiari sono in realtà colpiti da aniridia congenita, una rara patologia congenita ROMA – Falsi ciechi? No, invalidi veri, malati rari. Così il Tribunale di Latina ha archiviato il procedimento penale avviato nei confronti di un’intera famiglia, accusata di truffa aggravata ai danno dello Stato, in seguito a un’indagine condotta nel 2012 a carico della signora Gaetana Tuccinardi e dei suoi figli.. La notizia arriva oggi dall’Osservatorio malattie rare: “la famiglia non aveva messo in atto un astuto inganno ai danni dello Stato, bensì … Continued

Stop alla segregazione delle persone con disabilita’!

pubblicato in: NOTIZIE, Senza categoria | 0

«“Liberare” il prima possibile le persone con disabilità che vivono in situazioni inumane e degradanti; individuare con certezza le strutture da ritenere segreganti e quindi da chiudere o convertire; delineare nuovi modelli inclusivi di servizi e sostegni per l’abitare»: sono queste le tre impegnative linee d’azione fissate dalla recente Conferenza di Consenso di Roma, promossa dalla FISH, primo appuntamento che abbia visto nel nostro Paese il movimento delle persone con disabilità lanciare un’effettiva sfida politica, culturale, scientifica e organizzativa sul tema della segregazione. «La prima sfida è immediata: in Italia persistono servizi e strutture residenziali dove le persone con disabilità e gli anziani non autosufficienti vivono in condizioni segreganti e subiscono trattamenti inumani e degradanti. Il consolidato sospetto che i … Continued

Bimbo rimane senza cure per le assenze

pubblicato in: NOTIZIE | 0

Il piccolo gravemente malato non può riprendere il trattamento al Paolo VI. Don Pagniello: pronto a incontrare la famiglia PESCARA. Mattia ha 14 anni e una gravissima disabilità. Vive a Pescara. Da quando aveva 2 mesi è in cura al Centro Adriatico Paolo VI, che ha frequentato fino all’ottobre scorso. Da quel momento ci sono stati un ricovero all’ospedale Salesi di Ancona e uno a Pescara, quest’ultimo a causa di una frattura del femore. Oggi Mattia non può riprendere le cure al Paolo VI perché, «a causa dei mesi di assenza, a detta del centro, ha perso il suo posto», come spiega Claudio Ferrante, presidente di Carrozzine Determinate. L’associazione chiede di ripristinare le cure al ragazzo con urgenza, garantendogli un … Continued

Legge 104: i permessi fanno maturare le ferie

pubblicato in: IN RILIEVO, NOTIZIE | 0

Per la Cassazione, in caso contrario si rischierebbe di disincentivare l’utilizzo di tale strumento di sostegno per i disabili. Il lavoratore che gode dei permessi di cui alla legge numero 104 del 1992 per l’assistenza di un familiare disabile non può essere penalizzato nel computo delle ferie: la decurtazione di giorni di riposo in conseguenza di tali permessi, infatti, è illegittima. La Corte di cassazione lo ha recentemente chiarito con l’ordinanza numero 14187/2017 del 7 giugno (qui sotto allegata), confermando la condanna già inflitta dalla Corte d’appello (ma non dal giudice del primo grado) ad un datore di lavoro, che dovrà ora riaccreditare i 4 giorni di ferie indebitamente sottratti al suo dipendente. La necessità di ristoro. L’articolo 36 della … Continued

Assistenza educativa: una condanna per discriminazione

pubblicato in: NOTIZIE | 0

Assistenza educativa: una condanna per discriminazione Quella emessa recentemente dal Tribunale di Busto Arsizio (Varese) è la prima condanna alla Città Metropolitana di Milano per la mancata erogazione del servizio di assistenza educativa a un alunno con disabilità. «Ed è una sentenza importante, anche perché è basata sulla discriminazione di quel giovane con disabilità», come commentano dalla Federazione LEDHA, il cui Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi ha sostenuto questa e altre analoghe iniziative legali. BUSTO ARSIZIO. Il Tribunale di Busto Arsizio (Varese) ha condannato la Città Metropolitana di Milano per discriminazione ai danni di uno studente con disabilità il cui ricorso è stato sostenuto dal Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi della LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che … Continued

Parcheggi nel posto dei disabili? Rischi una condanna per violenza privata

pubblicato in: IN RILIEVO, NOTIZIE | 0

La Corte di Cassazione ha condannato a 4 mesi di carcere un uomo di 63 anni che, nel maggio 2009, aveva lasciato la sua auto in un’area riservata ai portatori di handicap per 16 ore. Il parcheggio, si legge su Repubblica, era stato assegnato nominalmente con tanto di indicazione del numero di targa a una disabile di 49 anni. Nel maggio 2009, la donna, verso le 10.30 del mattino, stava facendo rientro a casa insieme a un’amica quando ha trovato il posto a lei riservato occupato da un’altra auto e ha dovuto chiamare la polizia municipale. I vigili, però, non sono potuti intervenire perché “tutti gli agenti erano impegnati in una riunione con il comandante” e perciò la donna, con … Continued

Gli occhi sorridenti di Irene conquistano il Comune di Montesilvano

pubblicato in: IN RILIEVO, NEWS DA MONTESILVANO, NOTIZIE | 0

Irene e la mamma Silvana sono state ricevute questa mattina in Comune per far conoscere una rara malattia genetica nota come sindrome di Rett. Irene ha 8 anni, ma sin dall’età di sedici mesi la sua vita e quella dei suoi affettuosi genitori ha subito un brusco cambiamento. La bambina iniziava a mostrare i sintomi della sindrome di Rett: ha smesso di camminare, di muovere le mani, di parlare ed anche il suo respiro diventava più affannoso. Andreas Rett fu il medico austriaco che per primo scrisse nel 1966 un articolo scientifico in cui venivano descritti di sintomi della malattia. Oggi si stima che la sindrome di Rett sia considerata la seconda causa di ritardo mentale nelle bambine, con un’incidenza … Continued

1 2 3